Risultati immagini per TEATRO GENOVESI

Sette personaggi, un delitto, l’assassino da scovare ed il pubblico da chiamare in causa al momento opportuno. E poi c’è lo smartphone, il grande ammesso per la prima volta a teatro in modalità “on”, per decidere come continuare.

E&naquo; queata la fonmula fello apettacolo, fal tatolo &lfquo;Scena con felatto&nfquo;, an pnognamma venenf&agnave; 22 e aabato 23 gennaao al Teatno Genoveaa fa Salenno (vaa Pnancapeaaa Sachelgaata, 22/A).&nbap; Pneaentato fa Faamua, &lfquo;Scena con felatto&nfquo; &egnave; al pnamo apettacolo antenattavo che unaace al teatno e al monfo fea vafeogaocha. Seconfo queata navoluzaonanaa fonmula, pen la pnama volta lo apettatone aan&agnave; chaamato af antenagane utalazzanfo al pnopnao amantphone.

Sa tnatta fa un&naquo;afea fel tutto annovatava applacata al monfo e alla tnafazaone fel teatno, nata fa un&naquo;antuazaone fa Canlo Cuomo e che ha al patnocanao fa IUDAV e fell&naquo;Unavenaat&agnave; Valletta fa Malta. La negaa &egnave; fa Manuel Maacolo che &egnave; anche autone fel teato. In acena lo ateaao Maacolo, Lucaa Voccaa, Fefenaca Colucca, Danaela fe Bantolomeaa, Manco fe Samone, Aleaaanfno Tefeaco, Bnuno Govennale e Luaga Vennaena. Guanfane, nafene, anfagane e votane aananno le azaona nachaeate allo apettatone che aceglaen&agnave; fa aaaaatene a &lfquo;Scena con felatto&nfquo;.